GiuseppeDellaMisericordia

Giuseppe Della Misericordia – autore

Giuseppe Della Misericordia è nato a Varese nel 1975. Dopo la laurea in Filosofia all’Università degli Studi di Milano, lavora per alcuni anni come ricercatore universitario, poi si dedica completamente alla scrittura.

Come sceneggiatore firma le web-series “Gamers” per Gamestop, “Fuga dallo spreco” per Msn.it, “Una coach per il lavoro” per Lavoratorio.it e Msn.it., il lungometraggio “Secondo Tempo” e il cortometraggio Happy Trails 2 – Incas Produzioni.

Appassionato di satira sociale e dei meccanismi della comicità scrive testi per attori e cabarettisti per il teatro e la televisione (Zelig off, Zelig Circus, Colorado, Copernico, Metropolis, Natural Born Comedians).

Firma con Giovanni d’Angella “One Me Show”, in tournée dal 2012 e, anche con Riccardo Piferi, “Non solo Pigro”, in tournée dal 2016.

Il personaggio del Pigro, creato insieme a d’Angella, nel 2016 vince il Premio Alberto Sordi e arriva secondo classificato a Eccezionale Veramente – LA7.

Scrive con Laura Formenti “Sono una bionda non sono una santa comicità senza censure V.M.14 anni”, in tournée dal 2015.

Firma “Questo trenino a molla chiamato cuore Monologo semiserio sulla scoperta della poesia (e di se stessi)”, prodotto da Teatronoon e Minimateatro, con Laura Formenti, regia di Fabio Boverio, in tournée dal 2014.

Nel 2014 il suo copione “Ti presento papà” è il vincitore del concorso Una commedia in cerca d’autori. La commedia viene rappresentata nella stagione 2014/15, con la regia di Roberto Marafante, dalla compagnia La Bilancia in 11 teatri, tra i quali il Teatro Dei Servi di Roma e i Teatri Martinitt ed Elfo-Puccini di Milano. Il copione è tuttora rappresentato da diverse compagnie.

____________________________________________________________________________________________

  • TI PRESENTO PAPÀ (Vincitore della II edizione del concorso “Una commedia in cerca di autori”).Una storia di finzioni e tradimenti, prima di tutto nei confronti di noi stessi e solo poi di chi amiamo. Una riflessione esasperata sulle contraddizioni della famiglia e della coppia nella società contemporanea. A lieto fine però.
  • SCAMBIO DI PERSONA ALL’ITALIANA   Un’impiegata frustrata e senza voglia di lavorare commette un errore che le cambierà la vita: inverte la pratica di Omar Allevi con quella di Omàr Allawi.