Ecco qualcuno che con la Commedia ha avuto a che fare e non poco! Si, è proprio lui, l’autore di testi come Naja e Uomini senza donne, Xanax, Maldamore e Col piede giusto. Avete indovinato? Certo, è Angelo Longoni, apprezzato autore e regista teatrale, televisivo e cinematografico che, raggiunto al telefono dalla redazione di Commedie Italiane, ci parla del nostro genere preferito…

I.-Angelo, che ne pensi dell’ horror a teatro?

A.L.-Beh, dunque…

I.-No, scusa Angelo era solo una battuta… Il sito “Commedieitaliane.it” curato da “La Bilancia Produzioni” pubblicherà i tuoi testi teatrali che tu, gentilmente, hai messo a disposizione. Che cosa rappresenta per te la Commedia, che cos’è per te la commedia?

A.L.-La Commedia è il nostro genere, è quello che noi italiani sappiamo fare meglio. Il motivo secondo me è che siamo da sempre immaturi, viviamo le nostre contraddizioni in modo ridicolo, siamo persone che non mantengono la parola, un popolo pieno di difetti e creatività.

I.-Quindi per essere creativi bisogna avere un mucchio di difetti?

A.L.-Ne sono convinto. Poi bisogna dire che esistono due tipi di Commedia…

I.-Vale a dire?

A.L.-C’è una Commedia che è quella per esempio dei vari Monicelli, Risi, che si fonda su una storia che può anche essere a volte molto drammatica e dove la comicità viene fuori dalle situazioni che si vengono a creare.
L’altro tipo invece viene direttamente dai canovacci della Commedia dell’Arte, dove la vicenda è sempre la stessa e la comicità è affidata soprattutto all’interpretazione dell’attore principale. Per quanto mi riguarda le commedie che prediligo sono quelle del tipo di Quasi amici, il film francese con protagonisti un uomo paralizzato e il suo badante.

I.-Che cosa getteresti dalla torre, il panettone o il cine-panettone?

A.L.-Il cine-panettone naturalmente.

I.-Quali saranno i tuoi lavori futuri? Ci puoi dare un’anticipazione ?

A.L.-In questo momento è in postproduzione il mio ultimo film, Maldamore. Uscirà nelle sale nei primi mesi del 2014 con protagonisti Luca Zingaretti, Alessio Boni, Ambra Angiolini, Ettore Bassi, Eleonora Ivone, Luisa Ranieri e con la partecipazione di Claudia Gerini. È stato prodotto da Maria Grazia Cucinotta, Giovanna Emidi e Silvana Natili per Italian Dream Factory, Maria Grazia  sarà presente anche come attrice in un piccolo cameo.

I.-Ci sono anche progetti teatrali all’orizzonte?

A.L.-Si, nel 2014 al Teatro Golden debutterà Ospiti con la mia regia e con Cesare Bocci, Eleonora Ivone e Marco Bonini.

I.-Potresti dirci due parole su questa tua ultima commedia?

A.L.-I tre protagonisti vivono l’amore come la più impegnativa delle loro attività, sia che lo inseguano, sia che lo fuggano, sia che lo sminuiscano. Alla base dei loro comportamenti
c’è la convinzione che, quando si è innamorati, ognuno dia contemporaneamente il meglio e il peggio di sé.

 !?!
Angelo Sorino