Scambio di persona all’italiana

Un’impiegata frustrata e senza voglia di lavorare commette un errore che le cambierà la vita: inverte la pratica di Omar Allevi con quella di Omàr Allawi.

Il primo è un ricercatore italiano che ha richiesto il passaporto per lasciare l’Italia, il secondo è un rifugiato iracheno che ha invece richiesto asilo politico per rimanere in Italia. I due si presentano contemporaneamente nello stesso ufficio innescando un frenetico susseguirsi di scambi di persona ed equivoci. Una satira dissacrante e implacabile sull’Italia di oggi: fuga di cervelli e immigrazione, truffe bancarie e imprenditori, cuori infranti e familismi, burocrati e stagisti.